venerdì 22 gennaio 2016

Il Grande Animale di Gabriele Di Fronzo

Il mio lavoro, facile capirlo, ha a che fare con la parte viva dei morti.

Così esordisce Francesco Colloneve, il protagonista di Il Grande Animale, il romanzo d'esordio di Gabriele Di Fronzo (nottetempo).

La lama scorre sulla pelle del gatto con decisione e mano ferma, mentre le dita esplorano il vuoto lasciato dai bulbi oculari dell'animale. 
Queste sono solo alcune delle azioni compiute con naturalezza dal tassidermista esperto. Il suo obiettivo è quello di entrare in quel limbo tra la vita e la morte, nel quale un essere imbalsamato possa sostare per l'eternità.



martedì 19 gennaio 2016

Luciano Funetta: Dalle Rovine nasce il libro che non ti aspetti.

La narrativa targata Tunué è stata una delle rivelazioni dello scorso anno. I protagonisti di questa coloratissima collana sono giovani e promettenti autori italiani guidati dalla supervisione di Vanni Santoni.
Tra i tanti scrittori, c'è anche chi si confronta con il primo romanzo, come Luciano Funetta e il suo Dalle Rovine. Un autore giovane ma che esordiente non sembra.

Mi sono avvicinato a Dalle Rovine spinto dalla curiosità. Di Funetta sapevo fosse un grande appassionato di letteratura sud americana, nient'altro. Del romanzo, al posto di pareri articolati, continuavano a intercettare solo parole confuse. Nero, serpenti, film porno.


martedì 5 gennaio 2016

La Collina Misericordiosa di Lore Berger

Lore Berger è una ragazza svizzera di appena ventidue anni con una passione per la scrittura e una forte avversità nei confronti della vita. Nell'estate del 1943, dopo aver consegnato il manoscritto de La Collina Misericordiosa al premio letterario Gutenberg di Zurigo, decise di togliersi la vita lanciandosi dalla torre idrica del Bruderholz



La Collina Misericordiosa (edito Lindau) è un romanzo in cui le maschere, coprendo i volti dei personaggi, mostrano solo la parte luminosa della realtà dietro la quale si celano le ombre del nostro io.
La collina è quella di Esther, una ragazza dal viso malato e stanco.
La Misericordia invece, la troveremo tra il lento e oscillante ondeggiare di un campo di grano, negli occhi di un cane affettuoso, nell'amore fraterno o nei colori dei fiori.