martedì 24 marzo 2015

Gli Eccentrici: Horacio Quiroga e Norberto Luis Romero

Horacio Quiroga e Norberto Luis Romero.


Questi i primi due Eccentrici della collana pubblicata da Edizioni Arcoiris che ho deciso di leggere, per scoprire e farmi un'idea di un nuovo volto della letteratura latinoamericana.
Due autori di nicchia che mi hanno permesso di allargare i miei orizzonti all'interno di un genere che amo molto.
Ecco quindi il criterio della mia scelta: una penna del passato e una penna contemporanea. 

Lo sfondo è sempre lo stesso, il caldo del Sud America, le strade polverose e una lontana influenza di realismo magico che aleggia tra le pagine di alcuni di questi racconti.

I Perseguitati di Horacio Quiroga


martedì 17 marzo 2015

Jeff VanderMeer: L'annientamento e il ritorno di un genere.

Esce oggi in libreria per Einaudi, Annientamento, l'attesissimo libro di Jeff VanderMeer, autore che in America ha lasciato parlare di sé.

Annientamento segna finalmente il ritorno tra i grandi editori, di un genere in Italia troppo dimenticato e poco conosciuto e del quale, vi parlo da anni: il New Weird.


Genere a cavallo tra fantasy, fantascienza e horror. Un'orgia di generi che porta a risultati concreti. Realtà credibili, universi originali e ambientazioni da grande film hollywoodiano.

VanderMeer nel nostro caso inventa un'Area X, una biologa e un'ambientazione che si prospetta essere figlia dei grandi maestri di genere.

Uno scorcio letterario che autori dimenticati come Clive BarkerChina Miéville hanno portato nelle classifiche di tutto il mondo, ai quali Annientamento si aggrappa a denti stretti.

lunedì 16 marzo 2015

Last Days Of California di Mary Miller

La paura di sentirsi inadeguati, inopportuni. Le indecisioni e le esperienze che passano sul ciglio di una strada polverosa. I Led Zeppelin sussurrano la loro Stairway to Heaven mentre la macchina prosegue a velocità costante.
Questo è Last Days Of California di Mary Miller. Il primo romanzo di questa autrice americana che da sempre ha preferito la forma della short story e che approda in Italia grazie a Edizioni Clichy. Una storia on the road, di scoperta, di perdita e di formazione.



Jess è poco più che una ragazzina che ha intrapreso un viaggio con tutta la famiglia verso la California, luogo in cui, avverrà la Seconda Venuta. Luogo in cui i giusti verranno salvati.
Un padre fanatico religioso, una madre camaleontica e fragile, e una sorella che si destreggia tra eccessi e una gravidanza nascosta, compongono il quadro familiare di Jess.

I quattro capitoli del romanzo corrispondo ai quattro giorni della vicenda: Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato.
Quattro giorni nei quali incontri, esperienze e ricerca spirituale porteranno il lettore in questo viaggio fatto di persone che vivono l'America dal basso, tra la stessa polvere che compone e inghiotte le nostre paure.


Ci dà le monete che ha in tasca e buttiamo anche quelle, ma dopo un po' mi accorgo che non sto più esprimendo desideri, che sto lanciando e basta.

domenica 1 marzo 2015

Isabella Santacroce: I miei lettori non devono avere paura di essere vivi. #LeInterviste

Isabella Santacroce: un'autrice sui generis, spesso fraintesa, che nonostante le polemiche, ha avuto il merito di conquistare milioni di lettori.
Uno stile denso e raffinato. Una penna tagliente, ma preziosa. 

Supernova, edito Mondadori, è il primo libro scritto dopo la chiusura della trilogia Desdemona Unidicesima.
La mia curiosità nei confronti del romanzo era tanta, soprattutto dopo la devastante lettura di Amorino.



Leggere Supernova è stata, come per ogni libro dell'autrice, un'esperienza unica, estremamente forte. 
Le domande, i dubbi e la voglia di approfondire temi, sensazioni e personaggi era tanta. 
Da questo desiderio impellente è nata una piacevolissima chiacchierata con Isabella Santacroce, che mi ha parlato di amore, giovinezza, letteratura e scrittura. 



Dorothy, Eva, Thomas, Divna, Annetta e Albertina. Sono solo alcuni dei giovani che abitano i tuoi romanzi. Giovani e adolescenza. Supernova è la vetta più alta di questo percorso. Cos’è per te l’adolescenza? Quanto è importante? 

Sono arrivata all’adolescenza di Supernova dopo aver lasciato Amorino, il purgatorio a concludere la trilogia Desdemona Undicesima. Supernova è il mio undicesimo libro, vent’anni di ricerca letteraria, vissuta come un viaggio, di cui ancora non conosco la meta. E davanti a me strade, boschi, città, montagne, e sempre il cielo, mia stella. L’adolescenza da sempre mi accompagna, è una fiamma che tengo accesa davanti ai miei occhi, luminosa purezza sfregiata, ma sempre forte, invulnerabile, custode del mio coraggio.